martedì 27 ottobre 2015

Prepararsi i succhi di frutta in casa è veramente facile. Io utilizzo il Bimby ma si può fare tranquillamente senza.  Si possono utilizare vari tipi di frutta. Questa ho voluto farlo con le pere.
Polpa di pera   380 gr.
Acqua   650 gr.
Zucchero   90 gr.
Succo di 1/ limone

Tagliare la pera a pezzi e tenerla da parte.
 Preparare lo sciroppo nel boccale inserendo l’acqua e lo zucchero e cuocere per 10 minuti  Temperatura 100°  Velocità 1.
Aggiungere le pere a pezzi e portare lentamente da Velocità 1 a Velocità 7 per circa 10 secondi.
Quindi a Velocità Turbo per 25 secondi.
Unire il succo di limone e mescolare per 10 secondi.
Far raffreddare completamente e, poi, conservare in frigo se si vuole consumare nel giro di qualche giorno. Altrimenti mettere in bottiglie resistenti al calore, tappare ermeticamente e sterilizzare mediante ebollizione.

martedì 7 aprile 2015

Tortine alla crema (Pasteis de Nata)

Per fare queste pastine alla crema, mi sono ispirata alle Pasteis de Nata, dolcetti portoghesi.
Sono dei guscetti di pasta sfoglia ripieni di crema pasticcera. Ci vuole veramente pochissimo tempo per prepararli, basta avere in casa un rotolo di pasta sfoglia.

Per la crema

Latte   500 ml.
Zucchero   100 gr.
Farina   50 gr.
Scorza di limone o d’arancia
Uova   2

Pasta sfoglia



Per prima cosa, preparare la crema.
Scaldare il latte, io l’ho messo al microonde per 1 minuto e mezzo.
Mettere in una ciotola, le uova intere con lo zucchero e frullare con le fruste elettriche.
Aggiungere la farina e la scorza di limone o d’arancia.
Unire, poco per volta, il latte tiepido.
Trasferire il tutto in un tegamino e far addensare sul fuoco.
Far raffreddare completamente.

Srotolare la pasta sfoglia e ritagliare dei cerchi di 10 cm. di diametro con un coppapasta.
Sistemare i dischi di pasta sfoglia negli stampi da muffin, imburrati ed infarinati.
Versare sopra ogni guscio della crema pasticcera.
Cuocere in forno a 200° per circa 20 minuti.
Quando sono freddi, spolverizzare di zucchero a velo.

Con un rotolo di pasta sfoglia rettangolare ne sono usciti 12.


martedì 24 marzo 2015

Crema di porri e patate BIMBY

La crema di porri e patate è proprio quello che ci vuole in queste giornate ancora fredde.  Molto semplice da realizzare e si può preparare in anticipo e riscaldare all’ultimo momento.
Si può preparare anche con il Bimby
Porri   3
patate   500 gr.
latte  100 ml..
Brodo  700 ml
Olio extravergine di oliva
Burro  una noce
Sale
Crostini di pane
Pulire i porri, togliendo le foglie più esterne e tagliare a rondelle.
Le foglie si possono far bollire con dell’acqua che servirà per cuocere le verdure al posto del brodo vegetale
In un tegame, far sciogliere il burro e l’olio extravergine di oliva.
Aggiungere i porri e, quando sono leggermente appassiti, unire le patate tagliate grossolanamente.
Unire il brodo vegetale o l’acqua in cui sono fatte bollire le foglie dei porri) e salare.
Mettere il coperchio e cuocere per circa 30-40 minuti.
Quindi, frullare il tutto con il frullatore ad immersione fino ad ottenere un composto omogeneo.
Incorporare il latte caldo e mescolare bene.
Servire con dei crostini di pane o una spolverata di grana grattugiato

 BIMBY
Mettere nel boccale i porri tagliati a rondelle con l’olio e il burro.
Far soffriggere 3 minuti   100°   Velocità 1.
Unire le patate: 1 minuto   100°   Velocità 1.
Unire il brodo vegetale (o l’acqua in cui sono fatte bollire le foglie dei porri) e cuocere: 35 minuti   100°   Velocità 1.
Frullare: 45 secondi   Velocità 6-7.
Unire il latte: 20 secondi   Velocità 6.
Servire con dei crostini di pane o una spolverata di grana grattugiato

martedì 3 marzo 2015

Rose di mele

Una ricetta molto sfiziosa, semplice da realizzare ma di grande effetto! Basta avere un rotolo di pasta sfoglia rettangolare e il gioco è fatto. Si tratta di un dolcetto che può essere preparato all'ultimo momento.
Pasta sfoglia   1
Mele   2
Succo di limone 1
Cannella
Zucchero di canna   2-3 cucchiai
Burro  una noce



Sbucciare le mele e tagliarle a fettine sottili.
Metterle in una ciotola e aggiungere il limone in modo che non anneriscano.
In un padella, far sciogliere una noce di burro e unire le fettine di mela, la cannella e lo zucchero di canna.
Far cuocere per circa 5 minuti.
Tagliare la sfoglia in strisce larghe circa 5 cm dita e sistemare le mele sopra ogni striscia, una affianca all’altra, sovrapponendole leggermente.
Ripiegare la parte di pasta sfoglia libera sulle mele e arrotolare su se stessa, formando una rosa.
Fare la stessa cosa con ogni striscia di pasta sfoglia.
Sistemare le rose su una teglia foderata di carta forno.
Cospargere con dello zucchero di canna e della cannella.
Cuocere in forno a 200°per circa 10 minuti o fino a quando la superficie non sarà dorata.
Quando sono fredde, spolverare di zucchero a velo.





mercoledì 25 febbraio 2015

Chips di polenta

Questa è un’idea per riciclare la polenta avanzata ma è anche un ottimo finger food.  Adattissimo anche per i vegetariani.
Polenta
Pangrattato
Rosmarino
Olio di arachidi per friggere
Sale



Tagliare la polenta in bastoncini possibilmente della stessa dimensione.
Tritare molto finemente il rosmarino e mescolarne una parte con il pangrattato.
Passare le chips nel pangrattato e friggerle nell’olio.
Cospargerle con del rosmarino tritato e salarle.

FORNO
Sistemarle su una teglia foderata di carta forno  e cuocere in forno a 200° per circa 15 minuti o fino a quando appariranno dorate.

Quando  sono pronte cospargerle  con del rosmarino tritato e salarle.

giovedì 19 febbraio 2015

Lasagne con gli asparagi

Oggi voglio proporvi un piatto molto saporito e dal sapore primaverile. Le lasagne con gli asparagi. Sono anche molto facili da preparare , cosa da non sottovalutare, si possono preparare in anticipo e scaldarle all’ultimo momento
Lasagne all’uovo   400 gr.
Besciamella   700 gr.
Asparagi   500 gr.
Caciotta o altro formaggio filante   150 gr.
Grana grattugiato
Aglio   1 spicchio
Cipolla   ½
Sale

Olio extra vergine di oliva   1-2 cucchiai



Per prima cosa, preparare la besciamella (per la ricetta leggi qui)

Lavare e pulire gli asparagi.
Tagliare le punte e tenerle da parte.
Lessare i gambi in acqua salata per circa 7-8 minuti. Quando manca 1 minuto alla fine della cottura, unire anche le punte.
Tagliare i gambi a pezzettini e farli rosolare in un tegame con la cipolla tritata finemente e uno spicchio d’aglio intero (che poi va tolto). Quando sono quasi cotti, unire anche le punte intere, salare e proseguire la cottura per 1-2 minuti, facendo attenzione a non romperle perché serviranno per la decorazione.
Mettere sul fondo di una pirofila, un pochino di besciamella e fare un primo strato di lasagne. Versare sopra della besciamella, asparagi, fettine di caciotta e cospargere di grana grattugiato.
Proseguire facendo altri strati fino ad esaurimento degli ingredienti, seguendo la stessa sequenza.
Terminare facendo delle decorazioni con le punte degli asparagi tenute da parte.
Cuocere in forno a 180° per circa 30 minuti o fino a quando  si formerà una crosticina sulla superficie.

VARIANTI
Si può sostituire la caciotta con altro formaggio filante o con della ricotta e si può aggiungere del prosciutto cotto

martedì 17 febbraio 2015

Polenta al gorgonzola

Se amate il gorgonzola, vi consiglio di provare questa ricetta. Il gorgonzola si sposa perfettamente con la polenta. Non posso dare delle dosi precise perchèdipende dai gusti.Può essere considerato un piatto unico.

Polenta
Acqua
Gorgonzola
Latte
Pecorino grattugiato
Caciotta, fontina o formaggio filante



Cuocere la polenta seguendo le istruzioni riportate sulla confezione.
Una volta pronta, versarla in una pirofila e farla raffreddare completamente.
Tagliare la polenta a cubetti o losanghe.

Mettere il gorgonzola in un tegamino con un pochino di latte e far sciogliere in modo da ottenere una cremina.
Mettere sul fondo di una teglia un pochino di crema di gorgonzola.
Adagiarvi i pezzi di polenta e ricoprire con altra cremina,  pecorino grattugiato e fettine di formaggio.
Fare un altro strato di polenta, altra crema, fettine di formaggio e pecorino grattugiato.
Versare sopra ancora qualche cucchiaiata di crema e cospargere con altro pecorino.
Passare in forno a 180° per circa 15 minuti.



mercoledì 11 febbraio 2015

Dorayaki

I Dorayaki sono dei dolci giapponesi formati da due pancake e farciti con l’anko, una salsa dolce di fagioli. Qui in Italia viene sostituita dalla nutella.
Erano il piatto preferito del gatto-robot Doraemon, famoso cartone animato degli anni 80.

Uova   2
Zucchero   60gr.
Farina   100   gr.
Miele  1 cucchiaino
Lievito per dolci   1 cucchiaino oppure ½ cucchiaino di bicarbonato
Acqua   2-3 cucchiai

Nutella



In una ciotola, rompere le uova e sbatterle con le fruste elettriche.
Unire lo zucchero e il miele, sempre continuando a mescolare.
Aggiungere la farina, precedentemente setacciata.
Sciogliere il lievito (o bicarbonato) nell’acqua ed incorporarlo agli altri ingredienti.
Si deve ottenere una pastella omogenea e senza grumi.
Coprire con la pellicola e far riposare in frigo per 30 minuti.
Far scaldare una padella antiaderente e imburrare leggermente togliendo l’eccesso con un foglio di carta assorbente.
Con un piccolo mestolo o con un cucchiaio, versare un pochino di pastella senza allargare il disco.
Quando sulla superficie si formeranno delle piccole bollicine, girare con una paletta e far cuocere dall’altro lato per circa 20-30 secondi.
Sistemare i dorayaki su un piatto e farcirli con nutella, spalmando sul lato più chiaro e accoppiarli.


venerdì 6 febbraio 2015

Mazzamurru

Quante volte ci avanza del pane e, per non sprecarlo, si finisce col grattugiarlo? Oggi voglio suggerirvi il mazzamurru, piatto della tradizione sarda che nasce, anticamente,  come pietanza povera per riciclare il pane raffermo.

In origine, si utilizzava il brodo di pecora ma va benissimo un normalissimo brodo di carne.

E’ un piatto molto saporito e velocissimo da preparare.

Pane raffermo
Brodo
Cipolla
Aglio
Olio extravergine di oliva
Passata di pomodoro
Sale
basilico
Pecorino grattugiato
Brodo


Tagliare a fette il pane.

In un tegame, far soffriggere uno spicchio d’aglio e la cipolla tritata finemente con dell’olio extravergine di oliva.
Unire la passata di pomodoro e un pizzico di sale.
Far cuocere per circa 10 minuti.
A fine cottura, aggiungere alcune foglie di basilico.
Io ci metto anche un cucchiaino di zucchero.

In una pirofila mettere sul fondo del sugo di pomodoro e del pecorino grattugiato.
Immergere velocemente le fette di pane nel brodo e sistemarle nella pirofila.
Ricoprire con altro sugo e pecorino.

Altro strato di pane immerso nel brodo, sugo e pecorino.

Far riposare una decina di minuti.

Cuocere in forno a 180° per circa 15 minuti.

martedì 3 febbraio 2015

Polenta alla sarda

A differenza del nord Italia dove la polenta è considerata un contorno, in Sardegna si può considerare come un primo piatto o, addirittura, un piatto unico in quanto viene arricchita dal sugo di salsiccia e pecorino grattugiato.

Io, tra uno strato e l’altro, ho aggiunto anche del formaggio filante.

polenta
sugo di salsiccia
pecorino grattugiato
caciotta, fontina o altro formaggio filante



Preparare il sugo di salsiccia, seguendo la ricetta scritta qui.
Cuocere la polenta seguendo le istruzioni riportate sulla confezione.
Una volta pronta, versarla in una pirofila e farla raffreddare completamente.
Tagliare la polenta a cubetti o losanghe.
Mettere sul fondo di una teglia del sugo di salsiccia.
Adagiarvi i pezzi di polenta e ricoprire con altro sugo,  pecorino grattugiato e fettine di formaggio.
Fare un altro strato di polenta, altro sugo, fettine di formaggio e pecorino grattugiato.
Versare sopra ancora qualche cucchiaiata di sugo e cospargere con altro pecorino.
Passare in forno a 180° per circa 15 minuti

domenica 18 gennaio 2015

Crema di zucchine, menta e curcuma

La crema di zucchine è una ricetta molto semplice ma, al tempo stesso, molto gustosa.
Io ho usato il Bimby per comodità , anche perché, in questo modo, si sporca solamente una cosa.
Mia figlia ha deciso di aggiungere la curcuma e la menta: scelta azzeccatissima!!! Naturalmente, si può aromatizzare anche con altre spezie, a seconda dei proprio gusti

Servire la crema di zucchine con dei crostini di pane.

Zucchine   600 gr.
Cipolla   ½
Acqua   600 ml.
Patate   250 gr.
Olio extravergine di oliva
Parmigiano grattugiato
Sale
Curcuma
Menta


 Mettere nel boccale del Bimby la cipolla tagliata grossolanamente : 5 secondi   Velocità 7.
Unire l’olio extravergine di oliva e soffriggere : 3 minuti  100°  Velocità 1.
Aggiungere le zucchine e la patata tagliata a pezzi, il sale e cuocere: 30 minuti  100°  Velocitò 1.
A questo punto, frullare il tutto a velocità 9 fino a quando diventa una crema.
Unire la curcuma, la menta e il parmigiano grattugiato : 1 minuto velocità 6-7.
Servire con dei crostini di patate

venerdì 16 gennaio 2015

Pandoro farcito

Il pandoro farcito non è una ricetta vera e propria ma è un’idea per trasformarlo e personalizzare un dolce fra più popolari del periodo natalizio.. Facilissimo e velocissimo da preparare. pandoroSi possono usare tante creme, io ho scelto quella al mascarpone perché mi piace moltissimo. E, poi, siccome non bastava, l’ho ricoperto con una ganache al cioccolato

Pandoro   1
Gocce di cioccolato



Preparare la crema al mascarpone e la ganache al cioccolato cliccando sul link nella lista degli ingredienti.
Tagliare il pandoro a fette orizzontali : io ho preferito dividerlo in tre dello stesso spessore ma, se si preferisce, si possono fare  6-7 fette.
Sistemare la fetta del fondo su un piatto da portata e farcire con la crema al mascarpone e cospargere di gocce di cioccolato. Mettere sopra la seconda fetta, sfalzando le punte rispetto alla fetta precedente. Continuare, con lo stesso procedimento, fino a terminare le fette e ricomponendo praticamente il pandoro.
A questo punto, sollevare il pandoro e sistemarlo su una gratella con sotto un foglio di carta forno..
Versare La ganache al cioccolato tiepida sulla calotta, lasciando che coli sui lati.
Mettere il pandoro in frigo in modo che il cioccolato solidifichi.
Riporre il pandoro su un piatto di portata.
Volendo, si può cospargere di zucchero a velo.



mercoledì 14 gennaio 2015

Crema al mascarpone

La crema al mascarpone è la classica crema che si usa per il tiramisù ma è perfetta anche per farcire una torta, un pandoro o un panettone. È ottima anche da servire nelle coppette accompagnata da qualche biscottino. facile e veloce da preparare si può preparare anche all’ultimo momento.

Uova   3
Zucchero   3 cucchiai
Mascarpone   250 gr.
Marsala all’uovo   qualche cucchiaio


 Separare i tuorli dagli albumi.
Montare a neve gli albumi con delle fruste elettriche.
In una ciotola, sbattere i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
Aggiungere il mascarpone, continuando a sbattere fino a quando il tutto sarà ben amalgamato.
Unire gli albumi montati a neve, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto per non smontare il composto.

Coprire con la pellicola e conservare in frigo.

domenica 11 gennaio 2015

Ganache al cioccolato

La ganache è una ricetta tipica francese. Viene usata sia per decorare la torte sia come crema servita con qualche biscottino.

Si dice che sia nata per caso in quanto un aiuto pasticcere fece cadere accidentalmente del latte bollente su del cioccolato. Il pasticcere si infuriò dandogli del “ganache” (maldestro). Il ragazzo cercò di rimediare all'accaduto mescolando tutti gli ingredienti. Si ottenne così la crema ganache molto utilizzata in pasticceria.

panna  200 gr.
Cioccolato fondente  300 gr.
o
Cioccolato fondente  200 gr.
Cioccolato al latte  100 gr.



Tagliare a pezzi il cioccolato.
Mettere sul fuoco un tegame con la panna e, quando inizia a bollire, aggiungere il cioccolato.
Spegnare il fuoco e mescolare
 Fino a quando il cioccolato non sarà completamente sciolto.

La ricetta dice di mettere cioccolato fondente ma io metto anche del cioccolato al latte. Provate a fare non vene pentirete!!

Versare la ganache sulla torta da decorare e, poi, mettere in frigo fino a quando non sarà solidificata.

mercoledì 7 gennaio 2015

Risotto al gorgonzola e noci

Se amate il gorgonzola, dovete assolutamente assaggiare questo risotto! Si prepara con pochissimi ingredienti e, data la sua semplicità, si può preparare anche all’ultimo momento.

Riso Carnaroli   280 gr.
Brodo vegetale   600 ml.
Burro   20 gr.
Vino bianco   ½ bicchiere
Cipolla   ½
Sale
Gorgonzola   150 gr.
Parmigiano grattugiato
Noci



Tritare finemente  la cipolla e farla soffriggere a fuoco dolcecon il burro.
Unire il riso e farlo tostare per 1-2 minuti o fino a quando sarà trasparente.
Aggiungere il vino bianco e farlo evaporare.
Incorporare il brodo caldo e, man mano che viene assorbito, unirne dell'altro. Continuare così fino a completa cottura. Il riso deve cuocere 18 minuti.
A metà cottura, unire il sale.
Quando il riso è pronto, spegnere il fuoco e mantecare con il gorgonzola e il parmigiano grattugiato.
Per completare il piatto, aggiungere delle noci tritate grossolanamente.